Il dio della colpa Michael ConnellyI fan di Mickey Haller, il secondo, importante personaggio creato dalla fertile mente di Michael Connelly, possono finalmente mettere mani e occhi su un nuovo caso per questo avvocato dai metodi piuttosto anomali, visto che Piemme ha pubblicato Il dio della colpa, quinto romanzo di questa serie, apparso in originale con il titolo The Gods of guilt.

Mickey Haller ha esordito con la sua personale serie di romanzi una decina di anni fa, in Avvocato di difesa ed essendo il fratellastro del più noto Harry Bosch, ha ricevuto la giusta spinta al successo editoriale anche dal fatto che i due personaggi si scambiano spesso presenze più o meno consistenti nelle rispettive storie, andando quindi a creare un universo coeso nel quale le azioni di uno influenzano quelle dell’altro.
In questo Il dio della colpa, infatti, farà una piccola apparizione anche Bosch.

Mickey Haller non può certo definirsi un avvocato modello: l’accumularsi di anni di eccessi nel passato e una figlia che ormai è quasi un’estranea e non vuol sapere nulla di lui sono eventi che hanno lasciato il segno e che continuano a condizionare la sua vita.
E, oltre a questi pesi, c’è anche l’esigenza di mandare avanti il suo studio professionale, che molto spesso si riduce a lavorare sui casi dal sedile della sua Lincoln, cercando di affannarsi per mandare avanti una carriera a volte traballante.

Ed è proprio l’attenzione e la ricerca di nuovi casi che lo portano a rispondere immediatamente a un massaggio che gli arriva sul cellulare. Si trova in aula a difendere un cliente da una accusa di aggressione, ma le parole che legge sul suo telefonino lo distraggono dal processo: è la sua segretaria, Lorna, a scrivergli, chiedendogli di mettersi in contatto con lei quanto prima, “chiamami subito. Si tratta di un 187”, queste le parole della donna.

187 in California significa omicidio, e provare a difendere in un caso di omicidio, fra le altre cose, può essere incarico ben remunerativo. Quando però Haller scopre l’identità della vittima le cose cambiano in fretta: si tratta di una prostituta che in passato era già stata sua cliente e per Mickey la questione diventa molto personale.
Credeva di aver convinto la donna ad abbandonare il giro, e invece lei era tornata a prostituirsi: il caso diventa una grande occasione per cercare di confrontarsi con certe sue azioni passate e per capire se anche per lui ci può essere occasione di redenzione o se, al contrario, non ci sia più speranza di fuggire dalle colpe…

Nato nel 1965 a Los Angeles da un’attrice messicana di film di serie B e un noto avvocato che si occupava di difesa di grandi criminali, Mickey Haller ha lavorato prima come pubblico difensore e in seguito ha aperto il suo studio privato, Michael Haller e associati.
Oltre a essere comparso alcune volte nella serie del fratellastro Harry Bosch, Haller è stato protagonista di altri quattro romanzi prima di questo Il dio della colpa: Avvocato di difesa, La lista, La svolta e Il quinto testimone, tutti pubblicati in Italia da Piemme.

Il dio della colpa – Michael Connelly

Clicca qui sotto per leggere qui il primo capitolo gratis!