Fate il vostro gioco, poliziesco di Antonio ManziniIl vicequestore Rocco Schiavone torna protagonista in casa Sellerio con il recente Fate il vostro gioco, come di consueto scritto da Antonio Manzini.

Per l’ennesima volta il thriller, noir e poliziesco ribadiscono non solo la loro grande vitalità, ma anche la capacità di rinnovarsi e proporre ai lettori, dietro trama e intreccio, riflessioni importanti sulla società contemporanea.

E in Fate il vostro gioco Antonio Manzini ha puntato al cuore di uno dei problemi più controversi e poco affrontati nel nostro Paese: la ludopatia. Grande fonte di guadagni per lo Stato italiano, la ludopatia è una vera e propria dipendenza, per molti versi simile alla tossicodipendenza da varie sostanze stupefacenti.

Secondo uno studio presentato recentemente dall’Istituto Superiore di Sanità, in Italia ci sono circa 18 milioni di persone che giocano più o meno saltuariamente, fra i quali 1,5 milioni sono definiti problematici.
Il tutto per una spesa annuale di 101,85 miliardi di euro, con dati riguardanti il 2017.

Prezzo: EUR 12,75
Da: EUR 15,00

Eppure continua a essere un problema poco affrontato quando non direttamente evitato da televisioni e giornali, nonostante si tratti di un qualcosa che distrugge le vite di molte persone, arrecando gravi danni anche alle famiglie e al tessuto sociale. Antonio Manzini ha quindi deciso di affrontare questa tematica a modo suo, affidandosi come di consueto a Rocco Schiavone.

E a ben pensarci, visto che Schiavone opera ad Aosta, era solo questione di tempo prima che si ritrovasse a indagare anche nei dintorni di Saint-Vincent, che è collocato in posizione strategica fra Aosta stessa e l’ingresso alla regione da Ivrea.
Cerchiamo di approfondire quel che accade nella rama di Fate il vostro gioco.

“Un morto che parla”, questo è quel che pensa Rocco Schiavone di fronte al cadavere di Romano Favre. Due coltellate hanno spacciato il pensionato nel suo appartamento, ma la fiche che il morto serra ancora in mano mette Schiavone su quella che sembra essere una pista promettente.

Romano Favre lavorava infatti presso il casinò di Saint-Vincent, in qualità di ispettore di gioco, sebbene la fiche appartenga a un altro casinò, e per Schiavone è il momento di un tuffo nell’universo della ludopatia. Ecco quindi che il vicequestore comincia a interrogare il folto sottobosco formato da disperati strozzati dai debiti, usurai e lucratori del vizio, oltre ad amici e colleghi del defunto.

Procedendo con la consueta professionalità, Schiavone analizza tecnica dell’omicidio e scena del delitto, sentendosi infine pronto ad arrestare l’autore. Eppure permane più di un dubbio sul movente, che forse riguarda un atto che deve ancora accadere…

Per Sellerio, all’interno della serie dedicata a Rocco Schiavone, Antonio Manzini ha pubblicato i seguenti romanzi: Pista Nera (2013), La costola di Adamo (2014), Non è Stagione (2015), Era di maggio (2015), 07-07-2007 (2016) e Pulvis et ombra (2017), oltre al presente Fate il vostro gioco (2018).

Occorre però tenere conto anche di una discreta mole di racconti dedicata al vicequestore romano e ora valdostano, racconti apparsi in varie antologie, sempre pubblicate da Sellerio: Capodanno in giallo, Ferragosto in giallo, Regalo di Natale, Carnevale in giallo, Crisi in giallo, Turisti in giallo e Calcio in giallo.

Detti racconti, insieme ad altri, hanno quindi trovato collocazione definitiva in due raccolte, Cinque indagini romane per Rocco Schiavone del 2016 e L‘anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone del 2018.

Romano, classe 1964, Antonio Manzini è anche un attore, sceneggiatore e regista oltre a essere scrittore, e anche nella sua carriera teatrale, cinematografica e televisiva tornano thriller e poliziesco. Da ricordare i suoi ruoli televisivi nei panni dell'”ispettore Tucci” in Linda, il brigadiere e… e in quelli di “Serpico” in Tutti per Bruno.

Migliore Offerta
Fate il vostro gioco
18 Recensioni
Fate il vostro gioco
  • Antonio Manzini
  • Editore: Sellerio Editore Palermo