Enigma Bourne di Eric Van LustbaderCon buon senso del timing, vista il recente arrivo nelle sale cinematografiche del quinto film dedicato al personaggio, Rizzoli pubblica Enigma Bourne, tredicesimo romanzo della serie, scritto da Eric Van Lustbader, che ha raccolto l’eredità del grande Robert Ludlum, creatore del personaggio e scomparso nel 2001.

Il volume è stato pubblicato recentemente in originale, nel giugno 2016, con il titolo The Bourne Enigma e arriva con encomiabile velocità nelle librerie italiane con la traduzione di S. Pezzani.
A ogni nuovo volume di questa serie che viene pubblicato cresce in pubblico e critica la convinzione che Eric Van Lustbader, ormai decano di questo ciclo, sia stata una scelta molto azzeccata, al punto che non sono pochi i lettori che preferiscono i suoi titoli a quelli firmati da Ludlum.

Anche in Enigma Bourne rimangono immutati gli ingredienti di base che nel tempo hanno reso celebre e amato questo personaggio: trama densa di intrighi e azione, complotti dalla portata mondiale e una fitta serie di spostamenti in giro per il mondo attraverso location memorabili.
Passiamo a studiare la sinossi di Enigma Bourne per riuscire a capire quanti Paesi visiterà questa volta l’ineffabile ex-sicario e agente segreto…

Jason Bourne si trova a Mosca dopo aver ricevuto un enigmatico messaggio da un suo vecchio amico, il generale Boris Karpov, che è al comando dell’FSB sovietico. L’occasione dovrebbe essere festosa e gioiosa, visto che Karpov sta per sposarsi, ma si trasforma ben presto in tragedia quando Karpov viene assassinato proprio durante il ricevimento, la gola tagliata dalla lama di un sicario esperto.

Unico indizio rilevante è la presenza, nella ferita, di una Stella di David, assai somigliante a quella che porta sempre con sé Sara Yadin, letale agente del Mossad che fra le altre cose è stata anche amante di Bourne. Difficile però capire se sia stata lei a uccidere Karpov o se si tratti di un depistaggio per nascondere l’identità del vero killer.

Poco prima di morire il generale è però riuscito a consegnare a Jason una moneta molto antica che nasconde la chiave per arrivare a un insieme di informazioni segrete e ad avvisare Bourne di un imminente disastro di livello mondiale che accadrà entro quattro giorni.

Bourne comincia così una lunga serie di spostamenti per arrivare a rintracciare Ivan Borz, uno spietato trafficante di armi che già in precedenza aveva incrociato e che è responsabile del rapimento di Soraya Moore, un tempo direttrice di Treadstone e della figlia, nonché dell’assassinio del marito.
Da Il Cario alla Syria e quindi fino a Cipro, si scatena una lotta contro il tempo per impedire lo scatenarsi di una cataclismatica guerra internazionale…

Enigma Bourne è il decimo romanzo della serie scritto da Eric Van Lustbader e segue la pubblicazione, nel 2015, di Ascendente Bourne.
I fan del personaggio non dovrebbero farsi scappare l’arrivo nelle sale italiane di Jason Bourne, quinto film (se si esclude un precedente televisivo) che segna il ritorno alla regia di Paul Greengrass e di Matt Damon nei panni del protagonista, con Vincent Cassel a interpretare il pericoloso antagonista principale.