Carne e sangue di Patricia Cornwell, nuovo romanzoSegnalazione di inizio settimana per Carne e sangue, nuovo romanzo di uscito da qualche giorno per Mondadori con traduzione di A. Biavasco e V. Guani. Si tratta del ventiduesimo episodio (sia in italiano che in assoluto) della celeberrima serie dedicata all’anatomopatologa Kay Scarpetta, edito in lingua originale con il titolo di Flesh and blood.
Il romanzo comincia con Kay che nel giorno del suo compleanno, e in procinto di regalarsi una vacanza a Miami con Benton Wesley, il marito profiler dell’FBI, nota sette centesimi di dollaro disposti sul muro posteriore della loro casa di Cambridge. E’ uno scherzo di bambini? La data ricorrente: 1981, fa pensare di no. E le monete splendono come se fossero state coniate da poco. Situazione bizzarra, ma Kay non ha modo di pensarci più di tanto: Pete Marino la chiama al cellulare per dirle che c’è stato un omicidio a meno di cinque minuti d’auto da lì. La vittima è un professore di musica delle superiori, ucciso mentre scaricava la spesa dalla macchina. Zero testimoni.
Si tratterà solo del primo di una serie di delitti compiuti da un cecchino infallibile che prende di mira persone che apparentemente non hanno legami. Una striscia casuale che non dà modo di ipotizzare a chi, dove e quando sparerà di nuovo. Prima New Jersey, poi Massachussets, quindi il sud della Florida. E sarà proprio qui che Kay Scarpetta dovrà fronteggiare la scioccante evidienza che coinvolge la sua geniale nipote Lucy.

Dopo diverse prove non pienamente convincenti (come il recente Polvere), con Carne e sangue Patricia Cornwell ritrova parzialmente il feeling con i propri lettori, anche grazie alle dinamiche dei personaggi secondari che compensano un po’ l’involuzione di Kay Scarpetta. In particolare, le liti tra Marino e Machado, riguardo alle quali la stessa scrittrice ha spiegato che:

I poliziotti sono persone. Diventano competitivi. Vedo spesso investigazioni in cui i detective non collaborano. Abbiamo a che fare con esseri umani, quindi queste cose capitano. La trappola maggiore nel lavoro della polizia è avere più giurisdizioni che lavorano su un caso. Non sempre è la più fluida collaborazione che vorresti ci fosse. Ma questo vale anche in altri luogi di lavoro: nel mondo accademico, ospedali, studi legali, ovunque. E’ come in qualunque famiglia: ci sono rivalità.

Sarà abbastanza per convincere anche i fan italiani? Vedremo. L’autrice di Miami ha dichiarato intanto di essere al lavoro, oltre che sul nuovo episodio della serie Scarpetta, anche sul remake del suo libro su Jack the Ripper (Ritratto di un assassino: Jack lo Squartatore. Caso chiuso): per gli amanti del true crime, sicuramente ne daremo in futuro notizia.

Carne e sangue – Patricia Cornwell

Carne e sangue – Patricia Cornwell:
Scopri il miglior prezzo online su Amazon
con Prime spedizione gratis in 1 giorno

Articolo protocollato da Giuseppe Pastore

Da sempre lettore accanito, Giuseppe Pastore si diletta anche a scrivere e ha pubblicato alcuni racconti su antologie e riviste e ottenuto vittorie e piazzamenti in numerosi concorsi letterari. E' autore (assieme a S. Valbonesi) del saggio "In due si uccide meglio", dedicato ai serial killer in coppia. Dal 2008 gestisce il ThrillerCafé, con la poco recondita ambizione di farlo diventare il locale virtuale dedicato al thriller più noto del web.

Giuseppe Pastore ha scritto 1496 articoli:

Lascia la tua deposizione