Assassinio a Brunswick Gardens di Anne PerryMondadori continua a proporci i romanzi di Anne Perry e questa volta tocca al suo protagonista più noto, Thomas Pitt, che in Assassinio a Brunswick Gardens dovrà occuparsi dell’indagine di un omicidio particolarmente scabroso e sgradevole, accompagnato e aiutato come sempre dalla moglie Charlotte.

Apparso in lingua originale nel 1998 con il titolo di Brunswick Gardens, Assassinio a Brunswick Gardens arriva a noi nel numero 3154 de Il Giallo Mondadori, con traduzione a cura di Marco Bertoli, ed è il diciottesimo romanzo della serie dedicata al personaggio.

Thomas Pitt è personaggio centrale nella carriera letteraria di Anne Perry, vuoi per il buon successo del suo ciclo vuoi perché molti dei temi affrontati rispecchiano convinzioni e interessi dell’autrice. Figlio di una domestica e di un guardiacaccia all’epoca della Londra vittoriana, Thomas cresce nella magione e tenuta dei signori presso i quali lavorano i suoi genitori e ha la fortuna di poter godere di una educazione molto alta rispetto al suo rango, anche se a tale fortuna si accompagna un forte impegno da parte sua, una grande capacità di sacrificio e l’accortezza di non voler oltrepassare il suo rango di nascita.

Pitt diventerà così ispettore di polizia (dopo che suo padre sarà accusato ingiustamente di bracconaggio e mandato in Australia) e sposerà Charlotte, una donna di classe superiore alla sua, ma nemmeno questo evento lo porterà a salire la scala sociale: sarà sua moglie in sostanza a scendere un gradino e adattarsi a una vita più povera e semplice, senza provare nostalgia per il mondo che abbandona e anzi, diventando anche il migliore collega possibile per suo marito.

Quando Thomas, in occasione di un caso particolarmente delicato, si spingerà troppo in là e disturberà personaggi importanti, sarà rimosso dall’incarico ed entrerà quindi in una unità Special Branch nella quale assumerà presto la carica di ispettore, per poi scalarne le posizioni.
Scopriamo ora la sinossi di Assassinio a Brunswick Gardens.

Le teorie evoluzionistiche di Charles Darwin sono sempre più discusse all’interno della società vittoriana e penetrano in ogni salotto e ogni mente. Anche in quella di Unity Bellow, una giovane donna che stava assistendo il reverendo Parmenter nella stesura di un testo teologico.

“Stava” perché Unity è morta nella casa del suo mentore, a Brunswick Gardens. La ragazza era apertamente schierata con la teoria di Darwin e forse proprio in questa sua dichiarazione di appartenenza potrebbe nascondersi il movente dell’omicidio.

L’assassino si nasconde fra tre persone, il reverendo Parmenter e altri due religiosi, presenti sulla scena del crimine, probabilmente irritati a morte da quello che hanno percepito come un atto di ribellione a Dio e alla tradizione da parte di Unity. Toccherà al sovrintendente Thomas Pitt sbrogliare la matassa e scovare il colpevole, in una indagine che è una delle più delicate fra quelle che gli sono capitate e in un caso nel quale sarà importante come non mai l’aiuto di sua moglie Charlotte.

La pubblicazione di Assassinio a Brunswick Gardens ci avvicina un passo in più a raggiungere la produzione in lingua originale: nel momento in cui vi scriviamo la serie di Thomas Pitt ha raggiunto quota trentadue titoli in totale e in Italia ne mancano ormai solo quattro: Death on Blackheath (2013), The Angel Court Affair (2014), Treachery at Lancaster Gate (2015) e Murder on the Serpenti (2016).

Intervista ad Anne Perry.

Assassinio a Brunswick Gardens – Anne Perry

Clicca qui sotto per leggere qui il primo capitolo gratis!