Tra le proposte gialle e thriller di questo marzo 2014, oggi vi suggeriamo Angel baby di Richard Lange, in uscita in Italia per Einaudi (traduzione di C. Mennella).
Si tratta di un romanzo ambientato al confine tra Messico e Stati Uniti e con protagonista Luz, ragazza povera e bella: due attributi che a Tijuana portano a un destino già scritto. Prima la prostituzione, quindi un matrimonio-prigione con El Principe, boss del crimine locale. Unico motivo che la spinge a non mollare è la figlia, Isabel, affidata a sua zia in California. Per unirsi a lei, Luz decide di scappare, non esitando a uccidere per aprirsi la strada verso la libertà. Sulle sue tracce c’è Jeronimo, che ha avuto il compito di riportarla al Principe, se non vuole che la sua famiglia sia uccisa. Dalla sua parte, Kevin Malone, un alcolizzato senza lavoro che ha da poco perso la figlia e che tiene alla propria vita così poco da aiutare una sconosciuta in una missione impossibile.
Braccati dal sicario, i due si lanciano in una corsa folle oltre confine, in un romanzo dal ritmo concitato e che non offre tregua.

Angel baby è attualmente tra i finalisti all’Hammett Prize 2013, al fianco di opere come The double di George Pelecanos o Cataract city di Craig Davidson. A inizio giugno si saprà chi l’avrà spuntata, ma intanto vi consigliamo di dare una chance al libro: soprattutto se amate le storie veloci e la scrittura secca e pochi fronzoli, potrebbe essere una lettura che vi soddisferà.

Angel baby di Richard Lange: acquistalo su Amazon