Articolo promozionale: per maggiori dettagli leggi qui.

Quest’oggi siamo lieti di accogliere, al bancone del nostro Thriller Café, Mario Tocci, poliedrico autore di Abba Niedda, giallo edito dall’editrice bresciana Cavinato nel dicembre 2015.

La vicenda si apre a Fuscaldo, caratteristico borgo del litorale tirrenico cosentino: è qui che, un bel giorno, viene ritrovato il cadavere di Giulio Cesare Lombardini, tranquillo e benvoluto docente di matematica di origine piemontese, ma da tempo stabilitosi in Calabria. Chiaramente l’inattesa morte non può che gettare scompiglio, sospetti, ombre nel paesino. Del caso si occupa il Comando locale dei Carabinieri, ed in particolare il maresciallo Rettura – personaggio alquanto peculiare – sotto la supervisione e il nordico rigore del ben più scientifico Capitano Maraschi. Ma, si sa, se sul lavoro – stereotipi o no – la fama va tutta a favore della nordica irreprensibilità, al cuor non si comanda e non c’è geografia che tenga: per il povero Maraschi l’infatuazione per la giornalista Chimienzi è proprio dietro l’angolo… sempre che nessuno si metta in mezzo!

E così, fra un omicidio e una neonata relazione amorosa, terzi incomodi, crimini ambientali, imprenditori con contatti sospetti, Pm al primo incarico, sospetti e mandanti dal passato torbido e tumultuoso, la vicenda si snoda su più piani complementari, narrativi e pure geografici: sì, perché non ci fermeremo certo a Fuscaldo! La storia prosegue in Campania, fra la bella Ischia e Comiziano, per finire nella rinomata e vacanziera Alghero. E a proposito di Sardegna… lo ricordate, voi, Efisio Coronas, l’ispettore della Questura di Cagliari che avevamo conosciuto ne La città del sole di Francesco Nieddu? Beh… chissà che non lo ritroviamo anche qui…

Un mare di possibilità, dunque, di complicazioni, per una storia semplice solo all’apparenza. E come se non bastasse, l’ombra di Ndrine e vecchi corporativismi è sempre lì, vigile, ad osservare, agire, determinare.

Giallo con una forte connotazione territoriale, con ambientazioni suggestive e ricco di descrizioni di un’umanità varia e una quotidianità semplice ma radicata e pregnante, Abba Niedda racconta una storia d’impatto, realistica ed emozionante. Il libro ha ricevuto una menzione d’onore all’edizione 2018 del Premio Letterario “Amaro Silano” di Cosenza.

Quanto all’autore, Marco Tocci conosce il territorio che descrive, giacché è nato proprio a Cosenza; è avvocato, formatore e responsabile civile di enti di formazione, arbitro, mediatore civile e commerciale nonché docente universitario. Questo è il suo primo romanzo giallo.

Sconto di 2,12 EUR
Abba niedda
2 Recensioni